Buenos Aires, Argentina
(+549) 11 54147112 info@360responsibletourism.com
  • Bonanza
  • Meteo
Lingue: es_ESusfr_FRit_IT

I Pinguini

Punta Tombo


da gennaio a marzo

Giorni 1-3 Buenos Aires-Ushuaia

Pernottamento

Hosteria Linares

Comodo e piccolo stabilimento gestito dai proprietari, questa casa antica è stata ristrutturata qualche anno fa ed oggi è un’osteria. Situato a pochi isolati dal centro della città, offre una vista eccezionale sul canale.
Opzioni: B & B delle Arti.

Attività

Sulle rive del Canale Beagle, nella Terra del Fuoco, inizieremo il viaggio conoscendo Ushuaia, una città particolare (la più australe del mondo e porta di entrata all’Antartide), dove i paesaggi cambiano continuamente.

Parco Nazionale Terra del Fuoco

Giorno intero di camminata per il “Sentiero della costa” con pranzo a sacco ed accompagnamento di una guida locale; studio della flora e dei resti archeologici delle popolazioni originarie di questa regione. Saremo immersi nel bosco fueguino, sul bordo del mare, ciò che ci permetterà di sviluppare una familiarità molto profonda con l’ecosistema, tra i suoi colori ed aromi, scoprendo le forme e caratteristiche di alberi nativi e la costa marina, un’esperienza unica per le sue sensazioni. Trasporto previsto: minibus privato.

Navigazione nel Canale Beagle

Utilizziamo i servizi dell’impresa Patagonia Explorer , le cui imbarcazioni portano fino ad un massimo di 14 passeggeri ed includono una piccola passeggiata in un’isola del Canale, con una durata di 4 ore. Questa escursione differisce sostanzialmente dalle abituali in catamarano per la possibilità di ricevere un contatto piu’ profondo con l’ecosistema: l’acqua , le rocce e la camminata. La guida ci istruirà sul Canale Beagle attraverso un sguardo storico, antropologico e naturalista.

Camminata verso il Soggiorno (Estancia) Tùnel

Dal sentiero che inizia dalla parte est di Ushuaia sulla costa, cammineremo per 2 o 3 ore con una vista spettacolare sul Canale Beagle. La Estancia Tùnel è una meta tipica degli abitanti di Ushuaia nel weekend. Opzionale: è prevista la possibilità di prendere un taxi che ci poertrà fino all’inizio del sentiero.

Visita storia della città di Ushuaia

Opzionale: City tour con una guida specializzata per i punri piu’ caratteristici e distaccati della città di Ushuaia.

Incontri

Associazione Finis Tierrae per la Difesa dell’Ambiente nella Terra del Fuoco

Ci incontreremo con la Sig.ra Graciela Ramacciotti, Presidente dell’Associazione, che ci spiegherà i temi attuali principali che riguardano l’ambiente e la lotta che si sta svolgendo per la sua protezione nella Terra del Fuoco.

Radio Activa 98.9 Mhz

Radio Indipendente che ha sede in un nuovo quartiere nato dall’occupazione delle terre per la mancanza di politiche di pianificazione e sviluppo sostenibile. Avremo modo di parlare con le organizzazioni della radio che si spiegheranno le vere problematiche della città, andando oltre la facciata e l’aspetto turistico che la città ostenta.

Ushuaia

Giorno 4-6 Ushuaia – El Calafate in aereo

Alloggio

Hostería Los Ñires

Osteria costruita da una famiglia del posto e gestita da Jessica, una giovane donna molto semplice e ordinata, gestisce sei camere con prima colazione, organizza escursioni e forniscono sempre buone informazioni su nuovi ristoranti e attività del villaggio.

Attività

Il primo giorno ci sposteremo da Ushuaia al Calafate in aereo. Questo piccolo e tipico paese patagonico è capitale turistica della Regione dei Ghiacciai continentali più imponenti. Vicino al lago Argentino, ci fornisce una visione di com’erano popolati questi posti così remoti e lontani e di como il turismo degli ultimi anni lo stava trasformando totalmente.

Tutti i ghiacciai: tour catamarano

Visitando i principali ghiacciai del Lago Argentino, Upsalla, Spegazzini e Onelli, navigheremo tutto il giorno e ci muoveremo in ghiacciai galleggianti.

Escursione al Perito Moreno -Minitrekking

Un modo diverso di accedere al più famoso dei ghiacciai in questo parco, si sale dal ghiaccio per una passeggiata che e ‘possibile fare da coloro che hanno normali condizioni fisiche e vogliono toccare e sentire di persona il ghiaccio antico. (Età massima 65 anni).

Nella città di El Calafate

Visiteremo la laguna di Nimes il lago con la sua riserva naturale e selvaggia e i nuovi quartieri dei lavoratori.

Glaciar

Giorni 7 – 9 El Chalten

Alloggio

B & B Nothofagus

Eva e Gary, i loro proprietari, sono due guide alpine che diversi anni fa si sono trasferiti qui con grande gusto e buoni scopi ed hanno costruito la “grande casa” per fornire alloggio agli escursionisti. Nel corso degli anni, il B & B è diventato un luogo molto frequentato, e si distingue per la cura, la pulizia, l’atmosfera amichevole e grande rispetto per la pace e il benessere dei suoi ospiti.

Attività

Durante il primo giorno ci spostiamo da El Calafate a El Chalten con autobus di linea. Sulla strada abbiamo trovato un ostello pioniere nel settore, che è l’Estancia La Leona. Fino al 2006 si è trovato quasi nella sua condizione originale: una costruzione in lamiera, con vernice bianca e tetto rosso, che portava il nome scritto su porte e finestre di legno vecchio, vasche da bagno e un caffè caldo. Nostalgia di tempi non troppo lontano in cui gli eventi sanguinosi si sono verificati durante la lotta dei lavoratori per la lana Patagonica, alla ricerca di un trattamento più dignitoso (vedi La Tragica Patagonia). Ma il turismo può fare di tutto e nel 2008 è stato rinnovato all’interno ed ora puoi comprare anche i pinguini di peluche fabbricati in Cina.

El Chalten

Successivamente arriveremo a El Chalten, fondata pochi decenni fa (per la situazione geopolitica del conflitto tra Argentina e Cile in vigore per molti anni) è cresciuto fino al punto di accesso all’imponente Monte Fitz Roy (o Chalten), Torre e gli altri , che sono un vero paradiso per gli alpinisti di tutto il mondo, tant’è che oggi, El Chalten, è chiamata la capitale nazionale del Trekking.

Escursioni in montagna

Per due giorni interi, cammineremo su sentieri che ci portano fino alla base del Fitz Roy e Torre, accompagnati da una guida di montagna esperta. Le passeggiate inizieranno molto presto al mattino e finiranno tardi, approfittando della durata del giorno che qui è più lunga. L’obiettivo è di godersi l’attività lentamente in modo che tutti possano accedere al percorso. Se c’è qualcuno nel gruppo che non preferisce eseguire le passeggiate sono offerti escursioni al Lago del Desierto o al ghiacciaio Viedma, o semplicemente consigliamo più facili sentieri intorno alla città.

El Chalten

Giorni 10-11 Porto San Julián – Monumento Bosco Pietrificato

Aloggio

Hostería Miramar

E’ una casa antica ristrutturata, situata di fronte alla costanera con un ambiento molto pittoresco.

Attività

Il nostro viaggio verso sud attraverso le città di Tre Laghi e Comandante Luis Piedra Buena, ci porta a visitare ora la cittadina costiera di Puerto San Julian e il Monumento Nazionale del Bosco Pietrificato e le città di Jaramillo e Fitz Roy. Ognuno di questi luoghi ha un significato storico e naturale importante. Avremo la possibilità di percorrere ere geologiche diverse sul piano visivo (il Monumento Nazionale del Bosco Pietrificato e le scogliere di Puerto San Julián) e la storia più recente di repressione degli scioperi del 1920 e del ‘21, e le vicende della spedizione di Magellano e Drake.

Bosque Pietrificado

Giorni 12-13 Puerto Deseado

Alloggio

Residenza Los Olmos

Questa Residenza ci fornisce un alloggio molto bello e confortevole in stanza con bagno privato.

Attività

Puerto Deseado è una tranquilla cittadina sull’Oceano Atlantico, con luoghi di grande interesse, e in particolare la Ria Deseado. L’economia locale si basa sul settore della pesca e dal porto si può vedere la flotta dei pescherecci. Ma Puerto Deseado è anche una città tipica e antica dove finiva la ferrovia Patagonia. La ferrovia non è più funzionante oggi, ma la stazione, destinazione di questo periodo pioniere è ricca di storia così come il museo della nave del Settecento che è affondata davanti alla città e fa parte della lunga storia dei viaggiatori che esplorarono questa regione comprendendo Magellano, Francis Drake, Darwin, adeguato Roy, ecc..

La ria e il Mirador Darwin

In questa escursione di un’intera giornata, attraverseremo questo antico corso del fiume che è stato invaso dal mare e oggi si snoda tra le alte pareti dell’altopiano. Una grande biodiversità di specie marine ci attende, come il cormorano grigio, endemico della provincia di Santa Cruz. Il paesaggio circostante è modellato dalle eruzioni vulcaniche del periodo Giurassico, di 160 milioni di anni fa. Attraversiamo il fiume con una barca e poi continueremo con una jeep, attraverso paesaggi creati con l’invasione della foce Deseado da parte dell’oceano, il fiume precipita a 40 km verso l’interno. Finalmente arriviamo al Mirador Darwin, dove il grande studioso arrivò con il suo team durante il suo viaggio intorno al mondo. Paesaggi unici ci attendono e abbagliano le nostre aspettative, che ci aspettano anche per il pranzo.

L’Isola dei Pinguini

Dal paese, sulla riva nord della foce del Ra, si vede il mare e arriva il vento, che non ha né inizio né fine, e sembra essere nello stesso mare. Ma quando siamo saliti in barca Zodiac nel porto, molto più protetto di quanto sembri, le onde prendono una dimensione diversa, il vento si alza con una forza impressionante e tutto intorno è acqua blu. Ci sentiamo un po’ persi in questa vastità e in mezzo a questo movimento da parte degli elementi, appaiono inaspettatamente bruscamente i pinguini nuotare intorno alla nostra barca, delfini saltare da un lato che ci accompagnano per l’isola dei pinguini. Una passeggiata in questa grande isola rocciosa, ci mostrano spettacoli dei pinguini che vivono nella casa abbandonata dei custodi di un faro e nella parte orientale dell’isola si trovano i pinguini dal pennacchio giallo. E’ questo l’unico luogo sulla costa di Argentina, dove si può vedere questa specie. Al ritorno ci sembra tutto molto familiare e il vento non ci spaventa.

Puerto Deseado

Giorno 14 – Commodoro -Buenos Aires in aereo

Trasferimento da Puerto Deseado a Commodoro, per prendere poi il nostro volo di ritorno a Buenos Aires.

Download PDF