Buenos Aires, Argentina
(+549) 11 54147112 info@360responsibletourism.com
  • Bonanza
  • Meteo
Lingue: it_IT

Cile: alla scoperta del turismo comunitario

Tramonto Atacama

Deserto di Atacama ed Araucania

“Questo viaggio proposto dopo anni di lavoro con comunità indigene in Cile nel tema del turismo comunitario, ci porta a conoscere profondamente la etereogenitá di questo paese lungo più di 6000 km che si affaccia sulla costa dell’oceano pacifico e a ovest la catena montagnosa delle Ande lo separa dal resto del continente sudamericano. Visiteremo Santiago, una cittá con una importante e dolorosa storia di dittatura, con la guida esperta e sensibile alle tematiche sociali e dei diritti umani.
Nel nord, al confine con la Bolivia ci aspettano paesaggi lunari, laghi di sale e fenomeni naturali come i Geyser, accompagnati dalle popolazioni del posto, gli indigeni atacamegni che seguono fedelmente le loro tradizioni e credenze.
Ci spostiamo poi in Araucania, la porta della patagonica cilena, che prende il nome dall’albero “araucaria araucana”, presente fin dai tempi dei dinosauri, come dimostrano i reperti fossili. L’araucaria o Pewen è l’albero sacro dei Mapuche, la popolazione di guerrieri che resiste ancora oggi difendendo la natura e la madre terra. Una lotta costante contro gli attacchi di attività economiche che depredano le risorse ambientali e schiacciano la cultura locale.
Siamo sempre ospiti in strutture gestite da popolazioni e comunità locali; il mangiare é tipico; sono proposti molti incontri per conoscere e partecipare alle tradizioni locali tipiche del mese di febbraio. I paesaggi con i colori, le forme, unici e nuovi completano e esaltano il viaggio.”

Sabrina Bini.

Ipotesi volo aereo:

IB3255 A 11 Febbraio Malpensa – Madrid 18,40 20,55
IB6833 A 11 Febbraio Madrid – Santiago 23,45 09,05+1
IB6830 A 26 Febbraio Santiago – Madrid 13,40 06,30+1
IB3250 A 27 Febbraio Madrid – Linate 08,50 11,05

Tariffa aerea da 730 euro (tasse incluse)

 

ITINERARIO

1° giorno 13 febbraio: Partenza dall’Italia

2° giorno 14 febbraio: Arrivo a Santiago

Arrivo a Santiago (capitale del paese dove arrivano tutti i voli internazionali). Trasferimento in albergo. Visita di esplorazione alla città con guida.
Santiago oltre ad essere la capitale del paese ne è anche il polo economico. È una città moderna dove le vestigia del periodo coloniale rimangono limitate a pochi edifici del centro. È inoltre una città molto attiva culturalmente con diverse organizzazioni del terzo settore e dell’economia alternativa che lavorano quotidianamente per costruire un Cile meno classista. Cena libera. I trasporti saranno con la metropolitana (non inclusa).

3° giorno 15 febbraio: Calama – S.Pedro de Atacama – Valle della Luna

Valle della LunaPartenza da Santiago con il primo volo della mattina. All’arrivo ci si sistema nel Hostal Miskanty che fa parte dell’associazione degli albergatori locali di residenti della zona di origine atacameña, come sono chiamati i popoli che vivono ancora oggi nel deserto di Atacama. Ogni comunità gestisce direttamente il turismo nel proprio territorio a volte in collaborazione con le autorità nazionali del parco a volte direttamente. Tutte queste comunità sono impegnati in diverse attività di valorizzazione delle tradizioni e della cultura locale in tutte le forme e manifestazioni.
Si parte subito alla scoperta ed esplorazione della Valle della Luna, che è forse il simbolo più conosciuto di San Pedro. È una valle a pochi chilometri dal paese che il vento e le piogge hanno scavato nella roccia e nel sale. Qui il paesaggio completamente arido presenta colori mutevoli accesi ancor di più dal tramonto nel deserto. Una breve camminata ci aiuterà ad abituarci all’altitudine. Valle de la Luna: Comunidad Atacameña de Coyo (co-administración junto a CONAF)

4° giorno 16 febbraio: San Pedro de Atacama e Carovana Ancestrale

Likan AntayGiornata di scoperta ed esplorazione del deserto di Atacama in compagnia di una guida che fa parte della EcoRed Lickan Antay (http://www.ecored.cl/)
Nella mattinata ci sposteremo verso un quartiere secondario da cui partiremo con una piccola carovana di lama per una camminata di alcuni chilometri. Queste carovane prima dell’arrivo dei cavalli e muli erano gli unici mezzi di trasporto che permetteva alle popolazioni di trasportare le mercanzie attraverso il deserto.
Pranzo comunitario organizzato dall’associazione: alla scoperta dei gusti e profumi dei piatti tipici! Cena libera.

5° giorno 17 febbraio: Geyser di El Tatio Comunidades de Caspana y Toconce.

MachucaSi parte la mattina molto presto, perché i geyser hanno il momento di maggiore attività all’alba. Il parco geotermico è posto ad alta quota (altezza massima 4300 m.) e quindi fa sempre freddo, ma lo spettacolo di questi getti di vapore nella luce del primo mattino è indescrivibile. Per chi vuole solitamente c’è la possibilità di ritemprarsi dal freddo con un bagno nelle sorgenti termali (portate il costume da bagno!)
Nel pomeriggio si prosegue con un escursione al salar e laguna Cejar dove sarà possibile fare un bagno galleggiando nell’acqua satura di sale senza fatica!! Pasti liberi. Laguna Cejar: Comunidad Atacameña de Solcor (administración)

6° giorno 18 febbraio: San Pedro de Atacama – Valle de Hierbas Buenas

ToconaoGiornata di vista ed esplorazione in compagnia di Pamela Condorí, guida locale, conosceremo i petroglifi della vallata di Hierbas Buenas e la vallata del arcobaleno (Arcoiris). Da qui visiteremo Rio Grande, un paesino tipico incastonato nel canyon più profondo del Deserto di Atacama. Si avrà modo di passeggiare tra gli orti e le case del paese. Pranzo presso la famiglia Condorí e rientro a San Pedro per riposo, cena libera

 

 

6° giorno 19 febbraio: Calama – Santiago – Temuco – Villaricca

MapucheGiornata di viaggio, trasferimento in pulmino all’aeroporto di Calama, per volo a Santiago. Coincidenza con il volo per Temuco, capitale della regione dell’Araucanía, la porta della patagonia cilena.
All’arrivo a Temuco transfer a Villarrica. Il paesaggio cambia profondamente. Ora ci addentriamo nella regione di grandi boschi, cime innevale e famosi vulcani, cascate, laghi e torrenti sono ovunque. Pernottamento in piccolo albergo. Pasti liberi

 

 

 

8° giorno 20 febbraio: Villaricca – Kurarrewe (Curarrehue)

KultrunDopo colazione, trasferimento in pulmino a Kurarrewe, piccolo paese al confine con l’Argentina, dove la maggioranza della popolazione è mapuche. Siamo nella Riserva della Biosfera Araucaria, riconosciuta dall’UNESCO nel 2010. Incontro e presentazione dell’associazione Rutas Ancestrales, realtà locale coinvolta attivamente nella proposta di percorsi turistici mapuche. Visita della Ruka (casa mapuche) e de la Aldea (Museo, Centro di Interpretazione). Pranzo tipico. Visita a varie attività di artigianato. Pernottamento e cena in famiglia (camera doppie o triple).

 

 

9° giorno 21 febbraio : Kurrarewe (Curarrehue)

AraucarieColazione. Giornata di eco-turismo alla scoperta delle meraviglie della Riserva Biosfera Araucaria. Camminata guidata in un bosco di araucarie e nothofagus un’altro albero pianta autoctono della Patagonia, sul lato ovest del Vulcano Lanin. Pranzo al sacco.
Ritorno in paese nel tardo pomeriggio e riposo. Cena tipica. Giochi Mapuche. Pernottamento in famiglia

10° giorno 22 febbraio: Lago Caburgue – Melipeuco

SopaipillasDopo colazione trasferimento verso Melipeuco. Percorriamo in direzione nord est, una strada di montagna parallela alla cresta delle Ande che separa il Cile dall’Argentina.
Pranzo tipico incluso in ristorante mapuche. Sosta e visita al lago Caburgue e possibilità di relax e terme rigeneranti. Pernottamento e cena presso la famiglia di Carlos Melillan a Melipeuco.

 

 

11° giorno 23 febbraio: Parco Nazionale Conguillio

Camminata in araucaniaDopo colazione, tempo a disposizione per conoscere e discorrere con Carlos circa la cultura Mapuche. Dopo pranzo al sacco escursione di eco-turismo a piedi ed in kayak presso il Parco Nazionale Conguillio, una giornata meravigliosa tra panorami mozzafiato, laghi e foreste.. se avremo un po’ di fortuna potremmo avvistare il condor andino. Pernottamento e cena in famiglia.

 

 

12° giorno 24 febbraio: Icalma – Villa Pehuenia

CorderoDa Melipeuco ci dirigiamo verso est fino in Argentina dove il vulcano (spento) Batea Mahuida che divide solo formalmente il popolo mapuche, che in origine si muoveva libero senza frontiere in questo territorio, offre una vista panoramica a 360 gradi su tutti i vulcani della zona tra Cile e Argentina. Pranzo incluso nella Lagna Icalma. Si attraversa la frontiera per andare a dormire in hotel a Villa Pehuenia in Argentina, cena libera.

 

 

13° giorno 25 febbraio: Comunità del Lonko Romero – Lonquimay

QuinquenDopo colazione rientro in Argentina questa volta verso nord sino ad arrivare alla “Comunidad del Lonko Romero”, che conosceremo di persona e che ci illustrerá le basi della medicina tradizionale e la storia della sua fabbrica di medicinali mapuche.
Ci spostiamo poi nella comunità mapuche di Quinquén, piccolo paese circondato da foreste di Araucaria dove pranzeremo; camminata tra i sentieri di araucarie.
Durante il percorso ci accompagna una guida mapuche. Rientro a Lonquimay,
Nel pomeriggio trasferimento a Lonquimay, si trova alle pendici del vulcano omonimo ed è una tipica cittadina di frontiera in territorio mapuche. Pernottamento in Osteria gestita dalla comunità mapuche di Quinquen (camere doppie e quadruple con bagno in comune). Cena inclusa

14° giorno 26 febbraio: Paso de Las Raices – Tumuco – Santiago

MuralesDopo colazione escursione di eco-turismo, accompagnati dai rappresentanti delle comunità locali ci dirigiamo sul Paso de Las Raices, montagna vicino al Vulcano Lonquimay al Passo de las Raices, per una camminata educativa nei boschi. Pranzo libero. Ritornati dall’escursione trasferimento a Temuco per il volo di ritorno a Santiago. Pernottamento in piccolo hotel in centro città e cena libera.

 

 

15° giorno 27 febbraio: Santiago

Giornata dedicata alla recente storia del Cile e visita al Museo della Memoria. Pernottamento in hotel. I pasti liberi. I trasporti saranno con la metropolitana (non inclusa).

16° giorno 28 febbraio: Santiago – Volo per l’Italia

17° giorno 29 febbraio: Arrivo in Italia

Quota a persona: 2400€

Comprende:

  • Contratto agenzia
  • assicurazione medico/bagaglio di base
  • accompagnatore italiano per tutto il tour
  • Trasferimento da/ per l’aeroporto internazionale
  • Tutti i pernottamenti (in camera doppia/quadrupla) con prima colazione
  • Pasti inclusi (esplicitati in programma)
  • Escursioni citate con guide locali
  • tutti i trasporti terrestri (ad eccezione di Santiago)
  • Quota progetto (70€)

*gruppo base 10 persone.
supplemento partenza in 8 persone: euro 150
Supplemento camera singola: 200 euro (solo possibile a Santiago e a S.Petro de Atacama)

Non comprende

  • Volo intercontinentale e tasse (da euro 700 euro)
  • Voli interni (da euro 250 euro)
  • Trasporti terresti a Santiago
  • Entrate ai parchi nazionali
  • Pasti non inclusi (Santiago e alcuni ad Atacama, vedi itinerario)
  • Spese individuali

SCHEDA DIFFICOLTÁ DEL VIAGGIO:

Dove si dorme

A Santiago in hotel.
A San Pedro de Atacama in hotel comunitario in camere doppie con bagno privato.
In Auracania il pernottamento è di turismo comunitario presso famiglie e ostelli gestito dalla comunità. Qui non è possibile la camera singola. A volte il bagno potrebbe essere condiviso.

Dove e cosa di mangia:

Si mangia principalmente cibo tipico e locale. C’é possibilitá di cibo vegetariano se avvisati al momento dell’iscrizione. Si tratta di ingredienti naturali e cucina vicina ai nostri gusti.

Trasporti:

Durante il viaggio sono previsti due voli aerei interni. Con il gruppo ci sarà sempre un minibus privato con autista (a parte a Santiago, ove le visite si faranno con mezzi pubblici)

Escursioni, altitudini e difficoltà:

La unica difficoltà nelle escursioni può essere rappresentata dall’altezza nella zona nord. In ogni caso si tratta di luoghi turistici molto frequentati, dove solo patologie preesistenti possono creare difficoltà. Per le forti escursioni climatiche si consiglia abbigliamento sportivo a cipolla. Portare scarpe comode per camminare.

Possibili estensioni:

Isola di Pasqua:

15° giorno: Santiago-Rapa Nui

In serata partenza in volo aereo per Rapa Nui. Arrivo e Sistemazione in hotel.

16° giorno: Rapa Nui

In mattinata camminata a piedi attraverso praterie e piccoli boschi con vista sull’Oceano Pacifico. Alla fine del percorso avremo la vista incredibile di Rano Kau, un vulcano spento con un lago nel suo cratere. Dopo apprezzando l’enormità del cratere, camminiamo verso il villaggio cerimoniale di Orongo, dove ha luogo la famosa competizione uomo – uccello. Vedremo petroglifi e il panorama sulle isole vicine. Ritorno in albergo attraverso la grotta Ana Kai Tangata, dove possiamo vedere le sue antiche pitture rupestri
Nel pomeriggio (pranzo non incluso) andremo al villaggio archeologico e centro cerimoniale ” Tahai “. Il sito è stato restaurato nel 1974 e ha tre grandi altari o ” Ahus “: Ko Te Riku, Vai Uri, e Tahai. Qui potremo godere di uno spettacolare tramonto prima di tornare in albergo.

17° giorno: RAPA NUI

Dopo la prima colazione, la nostra prima tappa è la Ahu Akahanga dove la leggenda dice è sepolto il re Hotu Matua. Poi ci sposteremo a Rano Raraku, dove più di 900 moai sono stati scolpiti e 397 sono ancora lì, alcuni ancora incompiuti.
Più tardi, visitiamo il Ahu Tongariki, la più grande dell’isola, con 15 Moai. Poi ci godiamo la spiaggia Anakena (portarsi pranzo, non incluso).
Sulla via del ritorno, si visita la Ahus Nau Nau e Ature Huki.

18° giorno: RAPA NUI

La nostra guida ci porterà alla parte centrale dell’isola, dove si raggiungere a piedi la grotta vulcanica Ana Te Pahu. Poi visitare il Ahu Akivi con i suoi 7 moai restaurati in 60. La leggenda narra che queste sette statue rappresentano i sette esploratori che sono stati inviati per l’isola dal re Hotu Matua. Da lì, andiamo alla cava Puna Pau, dove costruirono le ” pukaos ” o cappelli di moais. Rientro in hotel in tempo per il pranzo (non incluso).

19° giorno: RAPA NUI – SANTIAGIO

Tempo libero a disposizione e volo aereo per Santiago.
Arrivo e sistemazione in hotel.

20° giorno: SANTIAGO –VOLO PER L’ITALIA

Tempo a disposizione e trasferimento in aereoporto e volo per l’Italia (arrivo il giorno seguente.

quota a persona: da 600 euro + volo interno (da 600 a 700 euro)

Torres del Paine

15° giorno: SANTIAGO-PUNTA ARENAS – PUERTO NATALES

Trasferimento a Punta Arenas in volo. Breve visita alla città e in serata trasferimento in bus a Puerto Natales, pernottamento.

16° giorno: PARCO NATZIONALE TORRES DEL PAINE

Dopo colazione trasferimento in bus al parco nazionale. Giornata di escursione eco-naturalistica, camminata sino al Mirador de Las Torres. Pernottamento in rifugio.

17° giorno: LOS CUERNOS

Visita a “Los Cuernos” camminata e trasferimento in Pulmino. Pernottamento Refugio Glaciar Grey.

18° giorno: GLACIAR GREY

Camminata sul ghiacciaio (Facoltativa); traversata del lago glaciale in barca, rientro a Puerto Natales, pernottamento.

19° giorno: PUERTO NATALES – PUNTA ARENAS – SANTIAGO

Trasferimento in bus da Puerto Natales a Punta Arenas. Volo per Santiago.

20° giorno: SANTIAGO –VOLO PER L’ITALIA

Tempo a disposizione e trasferimento in aereoporto e volo per l’Italia (arrivo il giorno seguente.

quota a persona: da 500 euro + volo interno (da 250 euro)

Download PDF